ALESSANDRO ALONGE, 24 anni, laureato presso l’Università di Firenze in Media&Giornalismo. Oltre alla sua passione per la scrittura, c’è quella, insana, per il cinema e le serie televisione. Ne consuma a centinaia l’anno e non sono mai abbastanza.
Per questo spera, un giorno, di poter riuscire ad unire le sue due vocazioni e a diventare uno sceneggiatore.Tra le sue passioni ci sono anche il ballo, la musica, il teatro, i libri, tutto ciò che è cultura, meglio se fuori dagli schemi.

.

 

.

MATTEO BRIGHENTI, nato il 12 agosto 1983 all’ospedale Sant’Antonino di Fiesole, oggi residenza sanitaria assistita per anziani, con il naso di Cyrano tra i capelli Matteo Brighenti, detto Brighe e in mille altri modi, è filologo dello sketch e divulgatore del contro-sketch, è un folle shakespeariano che non si capisce dove va quando dice, è un pianista sul cemento che non va a tempo con il suo tempo, è un perduto beckettiano che crede che qualcuno verrà a prenderlo se resta fermo. E non sa bene cosa abbia da ridere nella foto.

.

JESSICA CAMARGO MOLANO, abruzzese di nascita ma perugina d’adozione, da quattro anni vive a Firenze dove collabora con varie testate locali. Laureata alla Cesare Alfieri in Media e Giornalismo, attualmente studia Editoria multimediale presso La Sapienza. Da ottobre 2009 è direttore responsabile – insieme a Marta Scocco – del bimestrale di informazione universitaria dell’Ateneo fiorentino L’UniversitArea.

.

MARIA CIAMPI, iscritta al Corso “Media e giornalismo” presso la “Cesare Alfieri” di Firenze.  Mutevole e instabile, non ama soffermarsi troppo sulle cose, se fosse possibile cambierebbe vita ogni giorno. Ama donarsi alla scrittura in tutte le sue forme, riprende fiato con un viaggio e la mattina fa colazione con i sogni

.ELISA CIANI, 21 anni, fiorentina, iscritta al terzo anno di Media e giornalismo alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Redattrice dell’UniversitArea, collabora con un quotidiano locale. Sportiva, curiosa e con spirito di avventura, ama le lingue, i viaggi e la scrittura.

IURI CORNACCHINI, studente afecionado all’università di Firenze, con vocazione cronica a fondersi la testa con pensieri irrazionali sull’aria fritta. Restando sul pragmatico, si interessa di politica e sport, con preferenza per il cloro e la piscina, ormai una seconda casa.

TULLIO FILIPPONE, nato a Palermo nell’89 della caduta del Muro. Amante della storia e della geopolitica mi interesso di attualità e di politica. Aspirante giornalista e vivace polemista. “Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza” diceva l’Ulisse di Dante e credo sia un sacro mantra che rende l’esistenza degna di essere vissuta.
Gran tifoso del Palermo, amo lo sport onesto e pulito e sono un discreto collezionista della grande tradizione rock, blues e soul del passato con qualche eccezione del presente.

.

SERENA FOIS, laureanda in Economia Aziendale, ha un interesse spiccato per la finanza.
Pubblicista con la passione per tutto ciò che è moda, in particolare per le sfilate; è proprio di quello di cui si occupa ne l’UniversitArea. Ama gli animali , i viaggi e leggere.

MASSIMILIANO GIULIATTINI, nasce in quel di Firenze il 23 Marzo 1989. Frequenta il corso di laurea in “Comunicazione, media e giornalismo” presso la Facoltà di Scienze Politiche “Cesare Alfieri” di Firenze.
Informarsi ed informare: questo il suo compito, questa la sua aspirazione. Uno sguardo lanciato, sempre un po’ più in là.

ELISA LASTRUCCI , studentessa di giornalismo alla facoltà Cesare Alfieri di Firenze, attualmente cerca di dare un senso alla sua vita con il connubio scrittura-musica per il periodico UniversitArea. Ama la narrativa distopica, la punteggiatura, i termini disusati e… contare i piccioni che affollano Piazza Duomo : tutti piccoli piaceri di una identità quotidiana e minimalista.

CHIARA MARCELLI, classe 1986. Laureanda in Media e Giornalismo presso la Facoltà di Scienze Politiche Cesare Alfieri dell’Università degli Studi di Firenze. Solare, creativa, poliedrica. Fin da piccola appassionata di scrittura, sogna una carriera nel campo del giornalismo multimediale. Attualmente responsabile delle rubriche ‘moda’ e ‘curiosità’ de l’UniversitArea; cura un blog dedicato alla promozione e alla valorizzazione di Marciano della Chiana (Ar), suo paese di residenza.

.

MARTA SCOCCO, ha lasciato Leopardi a casa per essere più vicina a Dante. Frequenta il terzo anno del corso Media e Giornalismo alla Cesare Alfieri, ma nella realtà riesce  sempre e comunque a fare tutt’altro. Per esempio, da ottobre 2009 è direttore  editoriale – insieme a Jessica Camargo Molano – del bimestrale di  informazione universitaria dell’Ateneo fiorentino L’UniversitArea. Visto che il futuro è incerto, cerca sempre e comunque di rubare, con gli occhi.

.

TOMMASO TOMBELLI, dopo gli studi classici presso il Liceo “Michelangiolo”, si laurea alla Facoltà di Scienze Politiche Cesare Alfieri”. Pubblicista, scrive di cinema e di società su l’UniversitArea. Ha una grande passione per il cinema, la musica e il teatro. Si occupa prevalentemente di scrittura cinematografica e di televisione. Iscritto alla S.I.A.E. in qualità di autore di testi, collabora con altri autori e con musicisti. Ha uno spiccato interesse per l’arte culinaria, la pesca, calcio e tennis.

 

MALIA ZHENG, Dove c’è Arte ci sono io… A dieci anni sognavo di diventare stilista, così all’età di 14 anni, mi sono iscritta all’Istituto statale d’Arte di Firenze; dove ho studiato 5 anni di moda. Divenuta maestro d’arte e ottenuto inseguito la maturità artistica, ho capito che per quanto affascinante, il mondo della moda è spesso popolatada gente ignorante. Così lo ero io. Per tale motivo, la mia sete di conoscenza, mi ha spinto ad approdare neiluoghi sconosciuti della politica. Scienze Politiche è la facoltà sotto la quale studio Media e Giornalismo. Mi piacerebbe coniugare l’indirizzo di studio universitario con quello delle superiori, diventando in un prossimo futuro, una critica di moda e lavorando magari per qualche noto mensile di moda. Come dice il detto, punta alla Luna, male che vada finirai tra le stelle. Quindi, anche se con buone probabilità finirò a mendicare sotto i ponti, io a diventare giornalista ci provo lo stesso!!!