06/07/2011. Google arriva a Firenze. Lo fa col Google Country Day 2011, la giornata di incontri dedicata a imprenditori, piccole e medie imprese e sviluppatori operanti in Toscana, volta a discutere delle nuove opportunità fornite dalla rete grazie all’economia digitale, che si svolge oggi a Palazzo Corsini.

La giornata si suddivide in tre diversi momenti, tre differenti appuntamenti dedicati rispettivamente ai più importanti partner di Google, alle piccole e medie imprese della Toscana e agli sviluppatori ed esperti informatici; il Think 2011 with Google svoltosi in mattinata alla presenza fra gli altri di Stefano Maruzzi, Country Director di Google Italy, e La Mia Impresa Online e Firenze GTUG, durante il quale è previsto anche l’intervento di Sam Dutton, Developer Advocate di Google UK del team di Google Chrome, nel pomeriggio.

La giornata vuole essere soprattutto un appuntamento offerto alle piccole e medie imprese per sfruttare la rete nella distribuzione e pubblicizzazione dei loro prodotti, passando così il loro business anche nel campo virtuale. Come emerge dai dati dello studio Fattore Internet, commissionato da Google a The Boston Consulting Group, le imprese attive su Internet fatturano, esportano, assumono e producono di più rispetto alle inattive; nel 2010 hanno avuto un incremento del fatturato del 1,2% rispetto al calo del 4,5% di quelle non presenti sulla rete e un aumento del 14,7% di vendite all’estero rispetto ad un più 4,1% di quelle inattive.

Proprio a questo scopo è l’iniziativa “La Mia Impresa Online” consultabile all’indirizzo internet http://www.lamiaimpresaonline.it/. L’obiettivo è aiutare piccole e medie imprese a creare gratuitamente il loro sito web e sviluppare la loro attività tramite Internet, consentendo loro di fare una sperimentazione gratuita dei vantaggi apportabili tramite Internet ai loro affari. Registrandosi al programma infatti le imprese avranno la possibilità non solo di creare il loro sito, ma anche di pubblicizzarlo online e attivare una piattaforma di e-commerce, tutto gratuitamente per 12 mesi. Alla fine del periodo di prova ogni impresa potrà decidere se attivare tutti o alcuni dei servizi offerti o trasferire il proprio dominio.

Ma non solo, la giornata di oggi vuol essere anche una grande opportunità per il turismo, fonte vitale per la città, e per chi di turismo vive. Internet infatti può offrire grandi possibilità anche sotto questo punto di vista. “Il futuro di Firenze è nel digitale”, ha spiegato a tal riguardo il vicesindaco Dario Nardella “siamo un’importante meta turistica e molte informazioni turistiche passano proprio dalla la rete (vedi le ormai famose mappe di google o la possibilità di prenotare alberghi e servizi tramite Internet).”Il digitale” ha aggiunto Nardella “è una strada obbligata se vogliamo avere un futuro, altrimenti diventeremo un ‘museo delle cere’ per quei turisti che nella nostra città arriveranno solo per vedere qualche opera d’arte e mangiarsi un panino”.

Luca Tanturli

Annunci