Sabato 25 Giugno 2011 alle ore 9.00 presso Palazzo Vecchio (Salone de’ Dugento) a Firenze, siamo tutti invitati al convegno “Nel Kurdistan iracheno fra passato e presente”, evento promosso dall’Assessore alla Cultura Giuliano da Empoli (Comune di Firenze), la Rivista specializzata Archeologia Viva e la Commissione Pace Diritti Umani del Comune di Firenze.

Incontro di notevole importanza nell’ambito delle politiche di pace e cooperazione internazionale di Firenze, che si propone non solo di far luce sulla storia del Kurdistan iracheno ed osservare l’identità di due popoli lontani, gli italiani ed i curdi, ma anche occasione per dare rilievo alla qualità artistica ed archeologica di questo luogo lontano, affascinante e misterioso.

Gli interventi, inoltre, verteranno alla promozione di politiche internazionali per la ricostruzione di un Paese che dopo anni di conflitti, vuole avviarsi verso una nuova pagina della sua storia e vuole farlo cercando contatti, scambi e ponti con l’Europa.

Durante il convegno verrà inoltre presentato e commentato il trailer del film/romanzo “I fiori di Kirkuk”, dell’autore Fariborz Kamkari.

Il film è ambientato nell’Iraq degli anni Ottanta, periodo in cui il Paese gravava sotto la dittatura di Saddam Hussein. Tra i protagonisti Najla (Morjana Alaoui), una dottoressa che si trova a dover scegliere tra i suoi sogni e le tradizioni a cui è legata la sua famiglia. Una volta terminati i suoi studi in Italia, Najla decide di tornare a Kirkuk, alla ricerca del fidanzato occupato a combattere nella resistenza. Quì si apriranno diverse vicende di amore, tradimento, destino etc. tra Najla ed i due uomini che vogliono sposarla, Sherko (Ertem Eser) e Mokhtar (Mohamed Zouaoui).

Molte sono le autorità che parteciperanno a questo incontro: Giuliano da Empoli assessore alla cultura (Comune di Firenze), Salar Khudur Hussain presidente Consiglio comunale di Erbil, Dara Al-Yaqoobi direttore di HCECR – Erbil, Roberta Giunta codirettore Progetto di Cooperazione italiano nel Kurdistan iracheno (MAE-IsIAO), Luca Colliva archeologo, Sapienza – Università di Roma, Andrea Misuri inviato di Archeologia Viva nel Kurdistan iracheno, Fariboz Kamkari scrittore e regista de” I fiori di Kirkuk, intervistato da Giulia Pruneti giornalista TVR Teleitalia/7Gold, Susanna Agostini Commissione Pace Diritti Umani Relazioni Internazionali – Comune di Firenze. Coordina Piero Pruneti direttore di “Archeologia Viva”.

Per ulteriori informazioni su questo evento: 055.2768262 – 055.5062303 oppure archeologiaviva@giunti.it; comcons7@comune.fi.it; asscult@comune.fi.it

 Lidia Scaperrotta

Annunci