Lo si può considerare senza dubbio il matrimonio dell’anno: quello che ha consacrato marito e moglie il Principe William e la giovane Kate Middleton. La cerimonia, tenutasi il 29 aprile scorso nell’abbazia di Westminster, si è trasformata in un vero e proprio evento mediatico, calamitando l’attenzione di oltre due miliardi di persone in tutto il mondo, che lo hanno seguito sia in diretta tv che su internet. Ma prima che un evento mediatico globale, quella tra William e Kate è soprattutto una storia d’amore. Lo dimostrano le frasi che i neo Duchi di Cambridge si sono scambiati all’altare, quando il principe ha accolto la sposa dicendole: “Ti amo, sei bellissima”. E lei, visibilmente emozionata, con un filo di voce e guardando l’amato negli occhi, ha pronunciato il giuramento: “I will”.

Catherine Elizabeth Middleton – questo il nome completo della giovane sposa – ha indossato un abito bianco di Alexander McQueen, disegnato per lei da Sarah Burton (direttrice artistica della famosa maison) e ispirato a quello di Grace Kelly: uno scollo a v, maniche lunghe di pizzo, vita molto attillata e uno strascico di tre metri. Il principe William, invece, ha indossato l’uniforme di colonnello delle Irish Guards (uniforme rossa con mostrine dorate, fascia azzurra e guanti bianchi). Al termine della cerimonia religiosa, Will e Lady K – come la chiamano ormai gli inglesi – hanno salutato la folla in visibilio affacciandosi al balcone del palazzo reale, come previsto dal cerimoniale di corte. Qui, teneramente illuminati da un raggio di sole, si sono scambiati due baci: il primo breve e timido; il secondo molto più audace. Con questo saluto sul balcone di Buckingham Palace, è calato il sipario mediatico sul matrimonio. Ma i festeggiamenti sono proseguiti nei saloni del palazzo reale fino alle tre di notte, alla presenza di ben 1900 invitati. Tra di essi, oltre ai reali di tutto il mondo e al macellaio di fiducia dei Middleton, anche il premier inglese Cameron con la moglie Samantha e moltissimi personaggi dello star system, come i coniugi Beckham, Elton John e il compagno David Furnish e il regista Guy Ritchie.

Nonostante un severo cerimoniale da rispettare, le nozze di William e Kate si sono caratterizzate anche per alcuni fuori programma del tutto inaspettati: gli alberi lungo la navata dell’abbazia, ad esempio, sono stati un desiderio della Middleton nonostante le perplessità reali; e anche la Aston Martin blu, addobbata con palloncini a forma di cuore e nastri colorati (uno stile più da film americano che da tradizione british), voluta invece da William per portare la neo moglie a Clarence House. Insomma, queste nozze sono state una vera e propria favola, come si vede soltanto nei film romantici. Non rimane altro che sperare il meglio per i novelli sposini e… se son rose fioriranno!

Sebastiano Cortese

Annunci