Ennesime conferme di una campionato anomalo, dove non c’è una squadra che spicca sulle altre e dove le sorprese non mancano mai. Continua il botta e risposta tra Milan e Napoli, ma ora c’è anche l’Inter (-5). A questo punto i riflettori sono già puntati a lunedì prossimo, quando a San Siro si giocherà Milan – Napoli. Una sfida dal sapore particolare. Un sapore chiamato “scudetto”.

Vittoria e polemiche per Inter e Milan. In casa i nerazzurri si impongono di misura sul Cagliari e continuano la rincorsa ai cugini. Gli uomini di Leonardo vincono, ma il gol è in fuorigioco. I rossoblù non hanno affatto demeritato e la sconfitta lascia l’amaro in bocca.

Il Milan supera il Chievo al Bentegodi (Verona), ma non mancano le proteste per il primo gol rossonero, viziato da un tocco di braccio. Gli uomini di Allegri sono poco brillanti. Buona partita dei clivensi. Il Napoli batte il Catania e resta in scia del Milan. Gli etnei mettono in difficoltà i partenopei, che restino e conquistano i tre punti. L’atmosfera al San Paolo è alle stelle ed è pronto l’esodo verso Milano.

Vittoria della Lazio sul Bari. I biancocelesti trascinati da Hernanes continuano a cullare il sogno Europa. Sempre più giù i biancorossi con un piede nella B. Neanche il cambio dell’allenatore ha dato la scossa sperata.

A Via del mare (Lecce) i salentini si cucinano la Juve. I bianconeri in 10 per tutta la partita (espulso Buffon al 12’ p.t.) affondano sotto i colpi del Lecce. Tre punti d’oro in chiave salvezza per gli uomini di De Canio. Brutto ko per la Juve che vede la zona Champions allontanarsi, dopo le due incoraggianti vittorie precedente.

Al Ferraris (Genova) suicidio della Roma e rimonta pazzesca dei rossoblù. Dopo essere andati sotto di 3 gol, gli undici di Ballardini firmano un poker in soli 34’, facendo sprofondare i giallorossi. Terzo ko di fila per la Roma in campionato. A fine partita Ranieri si è dimesso. Prenderà il suo posto Montella.

Tra Fiorentina e Samp è noia. Partita brutta e avara di emozioni tra le due squadre. Fischi a fine gara. Pari buono per i doriani, che interrompono la striscia di 5 sconfitte consecutive fuori casa. L’unica notizia positiva per i viola è il rientro di Vargas.

Al 90’ Paponi regala i tre punti al Bologna contro il Palermo (in 10 dall’11’ del s.t.). Una vittoria sofferta per i felsinei, ma meritata e importante. Sconfitta pesante per i rosanero in chiave Europa.

Battuta d’arresto per l’Udinese. I friulani, con  poche e confuse idee, pareggiano contro il Brescia. Le rondinelle confermano i miglioramenti già visti.

Nella sfida salvezza tra Parma e Cesena non si va oltre il pareggio. È una partita ricca di emozioni. Le due squadre si affrontano a viso aperto e alla fine si dividono la posta, con un po’ di rammarico per il Cesena.

Clamorosi gli errori di Celi (Inter – Cagliari) e di  Banti (Chievo – Milan). Il primo sbaglia in due occasioni. Nella prima non concede un rigore ai nerazzurri: su angolo di Pandev, Thiago Motta è trattenuto da Conti in area. Nella seconda sbaglia a convalidare il gol di Ranocchia: sul tiro Kharja, il difensore nerazzurro (come Thiago Motta) è oltre difensori e portiere, ingannando Canini. Il secondo, ovvero Banti, sbaglia a convalidare il gol di Robinho, che controlla la palla con un braccio prima di segnare.

Ylenia Marino

Annunci