Visitare il Palazzo di Versailles  senza uscire di casa? Osservare un capolavoro di Van Gogh comodamente seduti in poltrona? Se pensate  che ciò sia impossibile da oggi dovreste ricredervi. Nasce Google Art Project: con pochi click si potranno visitare i principali musei al mondo

.

E’ sufficiente andare sul sito www.googleartproject.com, scegliere il museo, selezionare l’opera d’arte e spaziare, dalle tele di Cézanne alle icone bizantine, dai soffitti del Re Sole ai templi egiziani. Questa è una grande, imperdibile mostra, aperta 24 ore su 24 in rete, con le opere dei 486 artisti più importanti del mondo.

Per digitalizzare 17 musei, Google precisa di aver utilizzato “un dispositivo fotografico che produce immagini ad una risoluzione di molti gigapixel”, consentendo di esplorare le opere nei minimi dettagli, con la possibilità di zoomare. Ciascuno dei 17 grandi musei inoltre avrebbe scelto un’opera, la cui fotografia in alta definizione (7 miliardi di pixel) permetterebbe di vedere lo spessore della pittura e dei colpi di pennello, oltre quello visibile ad occhio umano.

Ogni museo ha scelto un’opera da mostrare in super high resolution (7 billioni di pixel), ed è possibile visitare ogni museo anche con la tecnologia «street view». Lo strumento, familiare per gli utenti che utilizzano Google Maps, si serve di una webcam a 360 gradi, che permette una navigazione fluida in circa 385 parti delle gallerie d’arte.

Per i veri fan dell’arte è possibile anche costruire la propria personale galleria d’arte, selezionando gli ingrandimenti delle opere preferite e salvandoli sulla propria pagina.

A rappresentare l’arte Italia la Galleria degli Uffizi, straordinario contenitore di dipinti che abbracciano un periodo storico dal Duecento fino ai giorni nostri, ed uno spazio geografico che comprende oltre l’Italia molte regioni europee.

Video: caratteristiche Google Art Project


Annunci