Il “Pazzo” ferma la fuga del Milan. I rossoneri pareggiano a Marassi contro la Samp. Grande gara degli ospiti che dominano per tutta la partita, ma non concretizzano le opportunità create. La beffa del gol doriano per i rossoneri viene da un disimpegno sbagliato di Seedorf . Al Delle Alpi la Juve non va oltre il pareggio contro la Fiorentina. Pronti via e lo sfortunato autogol di Motta condiziona la partita. La squadra di Mihajlovic pensa più a difendersi che ad attaccare, mentre i bianconeri cercano di farsi largo in tutti i modi tra le maglie viola. Nel finale Pepe trova il gol del pareggio. Rammarico per i bianconeri che non sono riusciti ad approfittare dello stop del Milan.

Festival del gol a San Siro. L’Inter rifila una cinquina al Parma e torna alla vittoria dopo quattro giornate. Partenza shock per i nerazzurri: Crespo dopo 3 minuti infila Castellazzi. Immediata la reazione dell’Inter. Mattatore della partita è Stankovic (tripletta). Al Parma il merito di averci sempre provato.

La Lazio si arrende di fronte al fortino del Catania. I biancocelesti disputano una buona gara, ma non riescono ad andare oltre il pareggio. Gli etnei giocano una partita tutta in difesa con lo scopo di proteggere il prezioso punto. Occasione sprecata dalla Lazio che poteva portarsi a -1 dalla capolista.

Crollo del Napoli a Udine. Di Natale stende i partenopei con una tripletta. I friulani giocano una grande gara, mentre il Napoli non sembra in giornata (Hamsik su tutti: clamoroso sia l’errore sul secondo gol dell’Udinese che dal dischetto).

È Palermo show al Renzo Barbera: i rosanero battono la Roma. I siciliani dominano la partita con un gioco brillante e divertente. I giallorossi sono apparsi spenti, imprecisi e lenti nel costruire la manovra.

Il Cagliari vince contro il Lecce. Gli isolani chiudono il match nei primi 45 minuti. Nel secondo tempo, però, i salentini spaventano gli undici di Donadoni segnando due gol.  Paura, ma nient’altro perché i rossoblù portano a casa i tre punti.

Al Rigamonti (Brescia) le rondinelle fanno 0 – 0 contro il Genoa. Gara vivace con occasioni per entrambe le squadre, ma le pessime condizioni del terreno di gioco e la fitta nevicata hanno condizionato la partita.

Delude ancora il Bari che pareggia in casa contro il Cesena. Un punto che non serve agli uomini di Ventura sempre più decimati dagli infortuni. Buon punto esterno per il Cesena.

Rimandata Bologna – Chievo a causa della troppa neve. Nonostante i teloni messi sul terreno di gioco il campo è impraticabile. Sopralluogo dei capitani delle due squadre e della terna arbitrale: si provano a togliere i teloni, ma niente da fare. Partita rinviata.

Giornata più o meno positiva per gli arbitri che non hanno fatto grossi errori, eccezion fatta per 2 gare. A Brescia Banti non concede un rigore al Genoa. Contatto tra Berardi e Palacio: il bresciano butta giù l’attaccante del Genoa. A Udine Romeo sbaglia ad assegnare il rigore per l’Udinese: De Sanctis non tocca Sanchez, che cerca il contatto (allarga la gamba destra e la trascina sul campo). Giusto il rigore per il Napoli. Inoltre dovevano essere ripetuti entrambi i penalty assegnati (troppi calciatori in area).

Ylenia Marino

Annunci