Domenica 28 novembre avrà luogo la XXVII edizione della Firenze Marathon, un ‘iniziativa ormai entrata a far parte degli eventi di maggior spicco nel calendario di tutti gli sportivi della città toscana, ma non solo. Una festa che coprirà tre giorni: il 26 e il 27 il Firenze Marathon Expo’ accoglierà tutti gli atleti, all’interno di un centro allestito per l’occorrenza in via Malta 10. La domenica non sarà caratterizzata solo dalla celebre 42 km, a farle da contorno iniziative collaterali come la corsa non competitiva “ginky family run” e la manifestazione “I più veloci e i più forti di Firenze”, per citarne solo alcune.

L’affluenza, come ogni anno, è travolgente. Sono previsti più di 10.000 partecipanti, fra Top Runner, VIP d’eccezione e pure esponenti dell’Esercito Italiano. Seconda in Italia in quanto a iscritti, la maratona fiorentina può vantare il primato storico sul suolo nazionale, essendo stata la prima a dare il via a questo tipo di manifestazione, a inizio anni ’80. 57 i paesi rappresentati, con l’Etiopia in testa a tutti, sia per numero di atleti schierati sulla linea di partenza- 5 uomini e 2 donne- sia per la qualità degli stessi, agonisti e di fama internazionale. Tra di loro ci sarà anche il primo cittadino Matteo Renzi, il quale ha definito la Firenze Marathon “una grande ricchezza per la città, un evento che possiede indiscutibile risvolti economici in quanto attira un gran numero di turisti verso la città in un weekend altrimenti abbastanza morto”.

Ma quella dei maratoneti non sarà l’unica ressa presente in loco. E’ bene ricordare, come è stato fatto da più parti, l’impegno dei tantissimi volontari grazie al cui lavoro queste grandi iniziative sono possibili.  “Ci sarà un esercito di persone” afferma il vicesindaco Dario Nardella, “perché tutta la città è coinvolta. Ambisce a diventare una delle maratone più importanti d’Europa. E giunge a compimento di un novembre davvero ricco di eventi per quanto riguarda il mondo dello sport”.

L’edizione 2010 vedrà i corridori cimentarsi su un percorso nuovo, più veloce e sicuramente più affascinante, con il coinvolgimento dei celeberrimi viali fiorentini. Augurandosi che i cittadini portino pazienza per eventuali rallentamenti nella viabilità, come sottolineato da sindaco e vicesindaco. Anche perché questo esperimento, qualora andasse a buon fine, potrebbe essere ripetuto tra tre anni, quando Firenze avrà l’onore di ospitare i Mondiali di ciclismo.

Firenze si mette comoda, si riallaccia gli scarpini e scende in strada. Di corsa, come ogni anno. Con questa fanno ventisette, ma la voglia di correre e stare bene insieme pare non mancare proprio mai, da queste parti. Particolarmente significative, a riguardo, le parole usate dall’assessore allo Sport della Provincia di Firenze Sonia Spacchini: “la maratona è simbolo della capacita’ di superare se stessi. Basta partecipare per essere soddisfatti”.

Da più parti sono arrivati calorosi “in bocca al lupo!”  per Matteo Renzi, il quale si appresta a diventare primo sindaco in Italia a correre una maratona completa- altri primi cittadin’ si erano già calati nella tuta del corridore, ma si erano limitati a cimentarsi nella mezza maratona.
Correrà col numero 714, un numero per niente scelto a caso. Tanti sono infatti i giorno passati da quando, durante un’altra corsa, quella nelle primarie politiche, aveva promesso la sua “discesa in strada” in caso di vittoria elettorale. “Grave errore!”, avrebbe poi commentato scherzosamente lo stesso Renzi.

Annunci