Derby capitolino alla Roma. I giallorossi si impongono “di rigore” sulla Lazio, che non disputa una bella gara. Gli uomini di Ranieri  tengono le redini del gioco per quasi tutta la partita, mentre i biancocelesti non riescono a esprimere una trama di gioco fluida. Nonostante la sconfitta la Lazio mantiene la testa della classifica, invece la Roma si rilancia in campionato. Tante polemiche nel dopo – gara.

L’airone inchioda l’Inter sull’1 – 1. I nerazzurri (già decimati dagli infortuni) continuano a perdere pedine importanti nello scacchiere (Maicon e Samuel). La squadra di Benitez non gioca benissimo e riesce ad agguantare il pareggio gra zie al rigore trasformato da Eto’o.

Vince il Milan al San Nicola di Bari. Tutto facile per i rossoneri che dominano la partita e compiono il sorpasso sui cugini (Milan secondo). Sempre più crisi per il Bari: una squadra irriconoscibile rispetto allo scorso anno. Ventura deve trovare al più presto una soluzione per evitare il tracollo totale.

Un super Cavani (doppietta) fa infiammare il San Paolo. Gli azzurri vincono e si portano al quarto posto in classifica insieme alla Juventus. Testa e tanto cuore per il Napoli di Mazzarri: questa è stata la ricetta vincente. Per il Parma ennesima sconfitta e ultimo posto in classifica insieme al Bari.

Al Delle Alpi è orgoglio Juve. I bianconeri passano in svantaggio ma compiono una rimonta e battono il Cesena per 3 -1. Gli undici di Del Neri sono riusciti a dimostrare di essere una grande squadra, nonostante ancora le tante assenze. Da sottolineare, però, l’espulsione di Pellegrino verso la fine del primo tempo.

Si impone di misura la Fiorentina sul Chievo. Partita molto equilibrata tra le due squadre ma alla fine a farla da padrona è la forza di volontà dei viola, che hanno lottato in tutti modi per conquistare tre punti preziosissimi. Buona la partita di Mutu: è lui l’uomo in più di questa Fiorentina dalla scorsa giornata.

Torna a vincere il Palermo dopo tre sconfitte consecutive (quattro con l’Europa League). I rosanero hanno giocato una grande partita e sono riusciti ad essere più forti della paura di perdere. Il Genoa ha provato ha contrastare con differenti soluzioni offensive, ma il Palermo desiderava troppo una vittoria per scacciare i fantasmi.

Pareggio a reti inviolate tra Sampdoria e Catania. Una partita con poche emozioni: ha più occasioni la Samp, ma gli etnei chiudono bene gli spazi. I blucerchiati non sanno più segnare senza Cassano.

Ottima vittoria in casa per il Bologna sul Lecce. Un uno – due fulminante nei minuti finali permette ai felsinei di fare bottino pieno e ottenere punti importanti per la salvezza.

Pareggio tra Udinese e Cagliari che si portano a casa un punto per uno. Un punto che fa proseguire la striscia di risultati positivi per i friulani e fa muovere la classifica agli isolani. Una partita in cui è prevalso il tatticismo tra le due squadre.

Morganti arbitra più o meno bene la partita tra Lazio e Roma: giusti i 2 rigori assegnati ai giallorossi, ma manca un rigore su Mauri per i biancocelesti. Dubbio il rigore assegnato dall’arbitro Gava all’Inter per fallo su Eto’o (il camerunense sembra scivolare sul pallone), ma manca un rigore netto su Milito.

Ylenia Marino

Annunci