La crisi non colpisce solo la sfera economica, ma anche quella affettiva. Idraulici, giardinieri, professori che chiedono prestazioni sessuali al posto della cifra che spetterebbe loro per sturare il lavandino, concimare il giardino, impartire lezioni di riparazione. Piccoli lavoretti domestici, insomma, in cambio di sesso. Questa è la nuova tendenza che emerge da un’inchiesta condotta dal quotidiano Le Parisien. Non ha caso l’inchiesta è stata condotta in Francia: il paese di Sarkozy pare infatti il più colpito da questa nuova tendenza.

Ovviamente è il web il terreno in cui questo anomalo scambio attecchisce più facilmente, tra i siti più utilizzati in tal senso ci sono wannonce.fr e vivastreet.fr  . Qui è possibile leggere annunci di ogni genere, dal prof che propone ripetizioni gratis in cambio di coccole alle pulizie effettuate “in cambio di affetto”.

Questa “nuova moda” ha però una giustificazione psicologica: in tempi di crisi economica c’è una tendenza a ricercare maggiormente l’affetto e, nel caso in cui non ci sia una famiglia pronta ad abbracciarti, ci si accontenta del contatto fisico con un estraneo.

La necessità psicologica, però, non va d’accordo con la legge. Infatti si teme un aumento della prostituzione. Infatti se postare questo genere di annunci è legale, si tratta comunque di una nuova forma di prostituzione e mercificazione del corpo a cui le autorità stanno cercando di porre un freno.

Annunci