C’è a chi piace sul divano, a molte sulla scrivania, a qualcuna piace ovunque… Migliaia di donne italiane stanno cambiando il loro status di Facebook con un messaggio personale dai toni maliziosi che incuriosisce molti, soprattutto uomini: “Mi piace sul…” Un passaparola in rete per promuovere la prevenzione del cancro al seno

.

.

.

 

Forse i maschietti rimarrando delusi scoprendo che il luogo indicato nei vari status non è altro che il posto preferito per… lasciare la borsa. Un gioco malizioso, che replica il successo dello scorso anno, quando le donne decisero di pubblicare il colore del proprio reggiseno.  Un gioco, certo, che però ha un fine importante: sostenere la prevenzione del cancro al seno.

Ottobre, infatti, grazie alla campagna di Nastro Rosa voluta dalla Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori ) è  il mese della  prevenzione. In questo periodo è possibile prenotare visite gratuite di controllo presso gli ambulatori Lilt presenti in tutta Italia.  Secondo le statistiche, infatti, almeno nel 90 per cento dei casi di tumore al seno si può guarire, ma è fondamentale riuscire ad arginare l’eventuale tumore nella sua fase iniziale, quando questo è curabile. La lega che combatte i tumori insiste particolarmente sulla mammografia, esame che a partire dai 40 anni di età dovrebbe essere svolto da tutte le donne una volta all’anno, ma che anche le giovanissime non devo trascurare.

Non solo Facebook. Il mese di prevenzione sarà infatti ricordato illuminando di rosa i principali monumenti mondiali come  l’Opera House di Sydney e  le cascate del Niagara, tra Stati Uniti e Canada.

E a te dove piace?

Annunci