“Nessuno avrebbe tirato pomodori, siamo delusi e arrabbiati che non ci sia nessun rappresentante della maggioranza di governo”. A parlare con non poca amarezza è Alberto Di Cintio, Coordinatore dei ricercatori per la Facoltà di Architettura, presente questa mattina nell’Aula Magna del Rettorato, per discutere con i Parlamentari Toscani i 10 punti fondamentali del documento preparato in questi mesi dal Coordinamento Interfacoltà dell’Università.

A presentarli all’inizio del dibattito è stato lo stesso Carlo Sorrentino, Docente e Responsabile alla Comunicazione dell’Ateneo. Abolizione dei tagli al FFO; Riformulazione del testo riguardante la rilevanza da attribuire al merito e alle relative attività di valutazione; Governance; Diritto allo studio e Reclutamento del personale sono stati sicuramente i nodi più discussi. Rimane l’impegno ufficiale del On. Francesco Bosi (Udc): “La riforma ci vuole, ma concordo con i colleghi nel dire che per farla ci vogliono le risorse. Per quanto mi riguarda trasferirò i 10 punti ai colleghi che in aula si occupano del problema”.

Intanto per la giornata di giovedì, la Preside della Facoltà di Scienze Politiche, Franca Alacevich annuncia iniziative anche al Polo di Scienze Sociali: “Stiamo organizzando e a breve metteremo tutte le informazioni sul sito. Vorremmo fare in modo che anche la città, non solo l’Università sia coinvolta in questa giornata così importante, per questo siamo in contatto con l’Assessore Giachi”. In effetti, all’inizio dell’incontro l’Assessore alle Politiche Giovanili, Università e Ricerca era intervenuta molto brevemente proprio per testimoniare: “ La solidarietà della città alla situazione che tutto il settore dell’istruzione si trova ad affrontare”. Si attendono a breve dunque, prossimo sviluppi.

Annunci