Come prevedibile, visti gli sviluppi degli ultimi mesi (non ultimo, lo ‘scandalo’ dell’ormai celebre intervista su “Max” in cui ammetteva di fare uso di cocaina, costatagli la partecipazione a Sanremo), Morgan, al secolo Marco Castoldi, non tornerà a fare il giudice nella quarta edizione del programma X Factor.

Non tirava un’aria esattamente idilliaca tra la produzione ed il cantante già da quando quest’ultimo aveva espresso la volontà di divenire direttore artistico della trasmissione, poiché era stanco di liti, discussioni, esposizione a critiche e, soprattutto, della poca libertà riservatagli nelle scelte finali riguardo agli artisti in gara.

In tutto ciò, il contratto con la Rai non è stato stracciato: semplicemente, la Magnolia (società di produzione di X Factor),  non l’ha contattato e non ha intenzione di farlo, verosimilmente proprio a causa delle recenti dichiarazioni dell’artista in merito all’uso di droga. In breve, persona non gradita.

Ecco quindi arrivare immediatamente il sostituto, ossia Elio, frontman del gruppo Elio e le Storie Tese, che con X Factor ha già avuto un rapporto di reciproca simpatia, essendo stato ospite della trasmissione e comparendo in veste di quarto giudice speciale in più di un’occasione.

Sembrerebbe una scelta azzeccata per risollevare le sorti del programma che, nell’ultima edizione, ha subìto un notevole calo di ascolti e consensi: la personalità ironica e dissacrante di Elio, così come la sua indubbia cultura musicale, dovrebbero aiutare X Factor a ritrovare la giusta formula per divenire uno show competitivo e non solo un divertissement di nicchia.

Riconfermata Mara Maionchi, mentre Claudia Mori è ancora in trattative per il contratto (anche se la sua presenza sembra ormai sicura).

Inoltre è possibile che nella nuova edizione il numero dei giudici possa salire a quattro: voci di corridoio danno papabili i nomi di Omar Pedrini, Roberto Vecchioni e Enrico Ruggeri.

Come si dice in questi casi, chi vivrà vedrà.

Alessandro Alonge

Annunci