Il popolo studentesco di Novoli lo sa bene, se vuoi usare il tuo Pc al Polo delle Scienze Sociali fai un voto a qualche santo. Da diverse settimane ormai collegarsi alla rete wifi di Ateneo è diventato impossibile. “Troppi Pc connessi che saturano la rete” è la risposta alle lamentele data da Eugenio Dibilio, responsabile dell’Ufficio Reti e Fonia dello Csiaf (Centro Servizi informatici di Polo).

Il servizio di connessione wireless alla rete di Ateneo è attivo presso le sedi in cui la concentrazione degli studenti è più elevata ma forse sono stati fatti male i conti sul numero di utenze e così il sistema va il tilt. “Entro giugno verranno sostituiti gli apparati centrali che regolano le connessioni di tutto l’Ateneo – rassicura Dibilio –  verrà ottimizzato il sistema e installati ben 40 nuovi access point distribuiti nelle varie sedi universitarie”.

Il problema delle “connessioni lumaca” dovrebbe così essere risolto ma dubitare è lecito. La rete wifi di Ateneo ha incominciato ad avere un segnale insufficiente solo da qualche mese. E a chi è capitato di trovarsi in aula lettura nell’edificio D14 non solo di giorno ma anche la sera, quando gli studenti “secchioni” ancora davanti al Pc si contano sulle dita di una mano, sarà saltato all’occhio che la connessione sia comunque difficoltosa, lenta e intermittente. Gli studenti della  residenza Caponnetto dal canto loro hanno una rete a pagamento, separata da quella gratuitamente messa a disposizione dall’Ateneo.

La rete wifi di Ateneo è stata pensata per offrire un servizio a chi frequenta l’ateneo, studenti, ricercatori, docenti e personale tecnico amministrativo, poiché vi si può accedere solo previa autenticazione attraverso l’inserimento di username e password. Ma è indubbio che a farne il maggior uso sono gli studenti.

A giugno arriveranno i nuovi apparecchi proprio quando i corsi sono finiti e i fuorisede tornano a casa. Non resta che sperare che la situazione sia risolta per il prossimo anno accademico perché il diritto allo studio passa anche per la possibilità di usare il web come mezzo di ricerca.

Annunci