Quel che non c’è, l’opportunità di crearlo e la continua sperimentazione nel farlo esistere.

Il 4 luglio del 2007, in una giornata tipicamente estiva L’UniversitArea, con il suo numero 0 di Luglio/Agosto, si presentava alla comunità universitaria.

Da quel giorno, gli studenti, hanno continuato a sfogliare tra le dita le pagine di un bisogno: dare maggiore attenzione al mondo universitario, con un’informazione che, dagli stessi sia prodotta, consumata e vissuta. Storie, problemi, approfondimenti e perché no, anche frivolezze.

Ne L’UniversitArea lo Studente è il protagonista, nel ruolo però di regista/attore, in grado di aprire una finestra sull’Ateneo a chi non conosce il mondo dell’Università.

La  “A” di “Apertura”, prima di tutto della redazione, pronta ad accogliere qualsiasi tipo di collaboratore ed il suo contributo; la “B” di “buone”, come le prospettive che ci prefiggiamo avere davanti e la “C” di “critico”, il Senso critico, lente di ingrandimento universale, per rielaborare fatti e misfatti di ogni tempo.

Questo è l’ABC de L’UniversitArea, vade mecum per chiunque voglia unirsi a NOI.

Annunci