You are currently browsing the monthly archive for aprile 2010.

Ernests Gulbis raggiunge per la prima volta la semifinale in un Master 1000.
Eliminato Feliciano Lopez : la Spagna manca uno storico quattro su quattro. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Tre spagnoli conquistano la semifinale – Verdasco,  Ferrer e Nadal. E stasera potrebbero divenire quattro se Feliciano Lopez riuscirà a battere Ernests Gulbis.
Eliminato il numero 2 del mondo, Novak Djokovic. Leggi il seguito di questo post »

Filippo Volandri, l’ultima speranza azzurra, è stato sconfitto al terzo set da Gulbis, già vincente su Federer.
Fuori anche lo scozzese Andy Murray,  sempre più in crisi.
Passano Novak Djokovic e Rafa Nadal. Leggi il seguito di questo post »

Rafa Nadal si conferma re della terra battuta.
Lo spagnolo scende in campo ed è subito record: folla di fan per ottenere un autografo.
Più di 16mila spettatori paganti agli Internazionali di Roma per il debutto nel torneo del maiorchino. Leggi il seguito di questo post »

Delusione per l’Italia: Simone Bolelli, Paolo Lorenzi e Potito Starace sono fuori dall’Open d’Italia.
Magistrale Volandri, tornato alla grande dopo due anni d’inferno. Leggi il seguito di questo post »

Inizio a sorpresa per gli Internazionali d’Italia. Una sorpresa decisamente poco piacevole per Roger Federer che dopo solo 2 ore e 3 minuti deve dire addio al torneo, sconfitto dal ragazzone (190 cm) di Riga Ernests Gulbis. Leggi il seguito di questo post »

La rete nel mondo arabo assume un’importanza sempre più nevralgica. Lo dimostra l’esplosione di blog, siti e social network. A questo tema è dedicato un Panel Discussion durante il Festival Internazionale del Giornalismo a Perugia. Mediatrice dell’incontro è l’italiana Donatella Della Ratta esperta di media arabi e collaboratrice di Creative Commons. Molti gli ospiti attesi che, o per problemi legati al visto o per spostamenti arerei impediti dalla nube tossica, non hanno potuto partecipare all’incontro. Unica testimonianza diretta è Naseem Tarawnah il più famoso blogger giordano direttore di un innovativo esperimento editoriale chiamato “7iber.com”.

Leggi il seguito di questo post »

C’era una volta la terza pagina.

Lo spazio dove la cultura e l’informazione quotidiana si incotravano attraverso pagine di grande valore artistico e letterario firmate d’autore. Massimo Gramellini vice direttore della “Stampa” ha moderato  un incontro che vuole tratteggiare le nuove frontiere e il destino della cultura, raccontata dalla carta stampata. Leggi il seguito di questo post »

Un volto, un attimo, un’emozione in un clic. Foto in bianco e nero per raccontare i colori della vita, a volte luminosi a volte così cupi. Ma il giornalismo è anche questo. A Perugia in questi giorni si può visitare la mostra di Ali Al-Sumayin , il giovane fotografo nato e vissuto in Arabia Saudita, che adesso vive a Dubai dove lavora come motion graphics designer all’MBC Group (un gruppo di reti televisive arabo) e come fotografo freelance. E noi alla mostra abbiamo deciso di andarci con lui (l’arabo non lo sappiamo ma qualcuno anni fa ebbe l’idea di fare dell’inglese la lingua comune. Gran bella idea). Leggi il seguito di questo post »

“L’Europa è come la Madonna nella teca al centro della via: la ignoriamo durante la settimana, la santifichiamo la domenica, la invochiamo quando servono i miracoli” ironizza Marco Zatterin de La Stampa parlando di mamma Europa, una donna così giovane e già così stanca, dilaniata dai conflitti interni e crisi di identità, che sta cercando affannosamente di ritornare sulla retta via e proseguire il suo cammino. E noi la snobbiamo come una schiera di figli nell’impeto adolescenziale, ribellandoci alla conformità presunta e rivendicando la nostra personalità. Leggi il seguito di questo post »